Che scimmia!

non vedo non sento non parlo

No, non ero alle Cayman a recuperare i miei capitali. Solo un periodo di riposo, ovvero non avevo un cavolo da raccontare. Ma l’innominabile – grazie al suo scudo fiscale – mi ha dato lo scossone di cui avevo bisogno per rimettermi a battere le dita sulla tastatura (dedicated to L.).

A proposito…

Happy Birthday, Mangrovie!

Si, ha ragione kili, l’ultimo post a posteriori mi ha lasciato un velo di tristezza postumo e petulante. Insomma, rileggerlo dopo l’iniziale entusiasmo per la riuscita della torta à la Gsa-Gsa-Gabor è stato un colpo, ho dovuto rivedere alcuni concetti intrinseco-comportamentali moralmente discutibili oppure no, non si capisce bene. Fatto sta che devo dare un’impronta a questo blog: iniziato con temi ambientalistico-polemici, passato per terreni minati erotico-onirici, finito come un petulante blog casalingo-casereccio è un pot-pourri confusionario e disordinato, lo specchio di colei che lo tiene. Trovato il problema bisogna risolverlo…ci penserò un’altra volta però!

Qualche giorno fa – ovviamente da un superiore ed ovviamente davanti ai colleghi di lavoro – mi è stata posta la seguente domanda:

“Mmmmh (con la bocca piena di torta), e vediamo: cosa è che desideri per il compleanno?”

Solita risposta scarsamente-sincera ma finto-modesta:”Mah, vi dirò, ho già tutto (bugia!)”

“Si, ma ci sarà qualcosa che desideri intensamente, che hai sempre desiderato e mai ottenuto?”

“Bè, in effetti…qualcosa ci sarebbe…”

“?”

“Le scimmie di mare!”

Non vi racconto gli sguardi tra l’allibito, l’incredulo ed il divertito. I più giovani hanno pensato che ormai ero andata completamente, i più “maturi” si sono divisi tra quelli che come me hanno sognato le scimmiotte marine e quelli che non ne avevano mai sentito parlare.

Per me, cresciuta leggendo l’Intrepido ed il Monello che mio padre teneva misteriosamente in bagno e che mia madre tollerava ancor più misteriosamente disobbedendo stranamente al suo senso scrupoloso dell’ordine, il massimo della vita non era rappresentato dai pubblicizzati prodigi ultra-tecnologici ma dalle scimmie di mare. Chi se le ricorda?

L’ultima pagine dei giornalini sopra citati era spesso rappresentata da questa pubblicità:

Scimmie di mare

Già l’immagine riusciva ad incantare, figurarsi il testo che recitava:

“Sempre attivissimi ed allegri, questi animaletti scherzano e giocano tra di loro. Si possono perfino ammaestrare” Se ci si metteva d’impegno si poteva far loro “eseguire esercizi come le foche ammaestrate”!

“Perfino un bambino di 6 anni” poteva crescerle senza grossi problemi! Figurarsi io che ormai di anni ne avevo il doppio e più ed ancora spasimavo per quelle insolite creature poliedriche.

Purtroppo non possedevo le 4.900 lire per impossessarmi di tale miracolo della natura e per anni ho sospirato al pensiero di diventare una  famosa istruttrice di scimmie di mare. Quando Aaron, il mio compagno di giochi di allora ricevette in regalo 5000 lire, io cercai di fuorviarlo per convincerlo ad ordinare via posta l’oggetto del mio desiderio. Lui, ancora piccolo ma già maschio optò invece per gli “occhiali a  raggi x” che gli avrebbero permesso di guardare attraverso i vestiti delle persone. Non vi nascondo la soddisfazione (mista a delusione, lo ammetto: già allora l’anatomia umana mi interessava assai e l’idea di vedere scheletri invece di persone mi elettrizzava non poco!) quando gli occhiali si sono rivelati per quello che erano: una truffa per fessi! Ovviamente le mie scimmiotte di mare non lo sarebbero state…

Sono rimasta di quest’idea fino a qualche anno fa,  quando  – grazie a Google – ho scoperto che in fondo di nient’altro si tratta se non di banali crostacei (Artemie Saline) che di certo non sono in grado di compiere spettacolari acrobazie o costruirsi castelli con tanto di torrette e bandiere.

Tutt’al più potevano andare bene come guarnizione di un succulento piatto di pasta allo scoglio.

Ma allora ero più ingenua, non dico meno fessa ma solo più ingenua.

Annunci

Tag: , , , , , , , , ,

10 Risposte to “Che scimmia!”

  1. Bakunin Says:

    Sei libera di credermi, ma ho testimoni…tantissimi anni fa avevo una discreta quantità di scimmie di mare, ma non comperate sul monello, bensì in un meno poetico negozio per animali, ove le uova, in sospensione, venivano vendute per allevare cibo per pesciolini.
    Io le tenevo in soggiorno, vicino ad Osvaldo, il mio ragno da compagnia…

  2. crautoviola Says:

    io passo. sono troppo giovane.

  3. duhangst Says:

    Mi ricordo della pubblicità sui giornali..
    Non so però se sia un buon segno.

  4. Oscar Ferrari Says:

    invece della pubblicità dovevi leggerti le storie di Billy Bis, quello che fumava le Roy. A quest’ora saresti una Gegia Miranda sudtirolese. Comunque buon compleanno, quarant’anni sono un bel traguardo…

  5. mangrovie Says:

    @oscar, pensa te, invece di essere l’amante di un super-agente-segreto indistruttibile e invincibile mi ritrovo ad essere la paladina di una collina inviolabile…ecco cosa succede a leggere “Il piccolo Panda – la rivista del WWF per bambini”! Cmq non sono quaranta, lasciami galeggiare ancora qualche anno nel mare dei “enta”!
    @duhangst, eh no che non è un buon segno! Pensa quanti byte e mega di cellule cerebrali che occupi con questi ricordi ingombranti! E poi ci si dimentica la suocera in Autogrill!!!!!
    @crautoviola, non affondare il coltello nella piaga!
    @Bakunin, veramente????? Allora quelle volte in cui in biblioteca ci si non-incontrava potevi addescarmi con la frase: “Baby, ho una bellissima collezione di scimmie di mare a casa. Ti andrebbe di vederla???” Giuro che facevi colpo! 😉

  6. alianorah Says:

    Ma pensa…a me facevano senso. Pensavo “e se poi prendono il sopravvento su di me? e se mi invadono la casa?” 🙂

  7. Bakunin Says:

    Davvero? Pensa che non me la sono mai giocata, questa carta…

  8. mangrovie Says:

    @Bakunin, meglio così, va! Pensa cosa andavi a rimorchiare…;)
    @alianorah, io trovavo piuttosto interessante la loro frenetica attività riproduttiva…vista così lasciar loro prendere il sopravvento non mi pare una brutta cosa…

  9. MONICA Says:

    anche io anche io…..leggevo tutto intrepido e monello e bramavo quelle scimmiette….ma solo ora ho scoperto cosa siano….sigh…hai infranto un sogno 🙂

  10. 2010 in review « Mangrovie Says:

    […] Che scimmia! October 2009 9 comments 5 […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: