Pò-pò-porno

In libreria, con il naso immerso in tomi e polvere, il mio sguardo cade su di un  libro fotografico dal titolo esplicito: “Porno per donne”

Aha!

Dubitavate?

Infatti a scopi puramente scientifici l’ho subito aperto e sottoposto a severo giudizio. Da una pagina patinata un giovane ed aitante ragazzo di colore vestito solo di uno slip che non lasciava dubbi sulla generosità di madre natura guarda me – proprio me! – e dal suo sguardo traspare tutto il suo desiderio, la sua immensurabile libido.  Già riesco ad immaginarmi la sua voce, profonda e resa roca dall’eccitazione, che mi sussurra:

“Ti lavo le finestre!”

Eeeeehhhhhhh? Devo aver capito male!

Giro pagina, un bellimbusto seminudo, biondo e glabro come una palla da biliardo mi fissa e mi promette che mi…spolvererà il soggiorno.

Il terzo mi vorrebbe pulire il bagno.

Nessuno avrebbe voluto abusare della mia buona fede e di tutto il resto.

Peccato!

Porno per donne? Questo?!

Il fotografo era ovviamente un uomo e ciò spiegava la visione distorta di ciò che noi donne dovremmo trovare eccitante. Mentre cercavo un perché a tale errata percezione, un pensiero mi ronzava in testa. Pensavo a ciò che differenzia l’educazione sentimental-sessuale  dell’uomo da quella della donna con relativi e successivi diversi punti di vista sull’argomento.

Mentre l’uomo alle soglie della prima pratica ha alle spalle anni ed anni di teoria (accompagnata da auto-pratica che però nulla ha a che vedere con la pratica sul campo), la donna, appena si accorge che solo perché lo sguardo non riesce ad arrivare sotto l’ombelico la vita non finisce li, ma anzi, si butta nella pratica – ed appunto – sul campo.

L’uomo invece, cresciuto a forza di merendine ed Edwige prima e di “pornazzi” bell’e buoni dopo,  ha invece un’idea completamente distorta della donna e dei rapporti sessuali in generis.

Ecco perché poi, davanti alla possibilità di mettere in pratica gli insegnamenti teorici, si trova spiazzato quando la donna, oltre a non portare abitualmente calze autoreggenti e perizoma leopardati , durante il sesso  non ulula, sbraita, urla, graffia, sbatte indenne e ripetutamente contro la testiera del letto.

Oppure magari osa incazzarsi se ti becca a letto con la sua migliore amica – invece di strapparsi i vestiti di dosso ed aggiungersi all’allegra combriccola.

Oppure per fare le pulizie non indossa un micro-completino da cameriera con tanto di cuffietta ma senza mutande.

Passato dal periodo onirico a quello reale, l’uomo dev’essere riassettato, deve per così dire imparare tutto da capo.

La donna invece, dopo anni di pratica spesso monogama, arriva al punto in cui avrebbe voglia di un diversivo, di qualche stimolo in più. Ecco che allora potrebbe intraprendere la stessa strada maschile ma all’incontrario e farsi una cultura di teoria pornografica. Ma giunta alla maturità mentale nonché sessuale di certo non si fa coinvolgere da film in cui superdotati inespressivi ed ossigenate siliconate copulano in posizioni improponibili ai più in tempi raggiungibili dai meno.

Fino a poco tempo fa la situazione insomma era tragica.

Ma googlando un po’ – a scopi puramente scientifici, si intende – ho scoperto una novità: film a luci rosse per donne. Prodotti da tale Erika Lust (il nome è ovviamente uno pseudonimo relazionato al lavoro che fa), la quale ha scovato e colmato una nicchia di mercato con film adatti a donne nei quali ha messo nero su bianco i sogni erotici femminili – vincendo anche diversi premi internazionali.

Non che la cosa mi interessi.

Ma se tra di voi c’è qualche donna che vorrebbe vedere cosa sognano le altre donne si potrebbe noleggiarne uno.

Se poi un’altra avesse un divano a riparo da curiose ed acute orecchie infantili ed un’altra ancora

avesse voglia di passare una serata diversa e divertente mi potrei prestare alla visione.

A scopi puramente scientifici ovviamente!

(dedicato a tutti i melanconici autodidatti)

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

13 Risposte to “Pò-pò-porno”

  1. nadiaflavio Says:

    Due considerazioni:
    La prima..possibile che tra tutti quei fustoni che ti proponevano pulizie varie, nessuno disposto a SCOPARTI PER TERRA?
    La seconda: Sei proprio sicura che Erika Lust mettendo un nero su un bianco faccia films per donne e non per gay?

  2. Oscar Ferrari Says:

    hai proprio ragione, “quando la donna, oltre a non portare abitualmente calze autoreggenti e perizoma leopardati , durante il sesso non ulula, sbraita, urla, graffia, sbatte indenne e ripetutamente contro la testiera del letto”
    è come quando scopri che Gesù Bambino non esiste

  3. reditugo Says:

    @ Oscar – E’ proprio uguale preciso. Anche il fatto che poi per tutta la vita cerchino di darti d’intendere che invece esiste.

  4. Fanky Says:

    Comunque, solo per scopi scientifici, il micro-completino da cameriera si trova dai cinesi per 10€.

  5. nostrovirgolo Says:

    @Fanky, dici che aiuta nelle attività…domestiche?
    @reditugo, è più probabile un vecchio ciccione che ti scende dal camino che una giovane e prennemente arrapata e leopardata che ti suona il campanello!
    @Oscar, per voi è uno shock culturale, vi capisco. Un pò come per noi veere che oltre la media c’è il solito Rocco!
    @nadiaflavio, no, nessuno! Dovrei preoccuparmi?? Hai ragione, dovevo scrivere “nero su bianca”, rispecchiava meglio l’universo dei sogni erotici femminili

  6. reditugo Says:

    Va bene lo sdoppiamento della personalità Mangrovie-Sveltana, ma adesso anche Nostrovirgolo…. Non esiste neanche il termine per definirlo questo tipo di disturbo da cui sei affetta…. 😉

  7. Oscar Ferrari Says:

    … roba che se uno non è di Bolzano, chissà cosa pensa che sia, il virgolo

  8. mangrovie Says:

    @Oscar, quello è il monte di Venere! Questa è la collina del Virgolo! Si possono scalare entrambe…
    @reditugo, ci stiamo tutte, magari sgomitando, ma ci stiamo.

  9. giorgia Says:

    troppo vero quest’articolo! e grazie del consiglio filmografico! 🙂

  10. 2010 in review « Mangrovie Says:

    […] The busiest day of the year was January 13th with 131 views. The most popular post that day was Pò-pò-porno. […]

  11. sportsinghana.com Says:

    There is no great secret about how to lose weight – it helps to crave your appetite.
    It is challenging to make an absolute conclusion based on lab experiments, still a lot
    of than $half-dozen million to duped consumers. The active ingredients in green green coffee bean
    extract is safe long term. EffectivenessMany supplement manufacturers commission studies
    to show that Green Coffee Bean Extract are a brand new way
    to lose weight. As a result, your body may produce too much insulin when you eat it.

  12. Ollieoam.pixnet.net Says:

    In most cases, the endorsement reality that well stated on the container navigation
    systems pills. My experience with Josh is that as soon as possible.
    If you are a candidate for medical green coffee bean extract for weight loss if you take the supplement
    with an enteric coating.

  13. http://garciniacambogiabenefits.com/ - garciniacambogiabenefits.com Says:

    Very nice posting. I merely discovered your web site in addition to needed to point out that I have definitely liked shopping the site threads. Whatever the case I will be checking in your rss feed that i’m wanting you’re posting all over again before long!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: